Iscriviti    Login  TAK  Forum  TAK  Portale  TAK  Messaggi Recenti  TAK 

Indice » News » Annunci




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: STAR TREK ONLINE : VOTO 5
 Messaggio Inviato: venerdì 12 febbraio 2010, 13:06 
Non connesso
REDATTORE
REDATTORE
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 aprile 2009, 13:26
Messaggi: 901
Località: taranto
Ecco la recensione di MMorpgitlia su Trek Online: VOTO 5
Che delusione!!!
Essendo Evizzato non mi espresso prima... tuttavia a star trek online il combattimento spaziale è elementale e ripetitivo rispetto ad eve ed il comparto terreste è veramente brutto e pure troppo ma troppo ripetitivo....:))
Ci ho giocato a casa di un amico 30 minuti e mi sono rotto subito..:)... comunuque conviene aspettare la trial e magari qualche pach futura ...non si sa mai...


Partiamo dalla fine:
PRO
Ottima ambientazione
Scenari graficamente appaganti
Combattimento spaziale ben fatto
CONTRO
Non ricalca lo spirito di Star Trek
È una fotocopia di Champions Online
Combattimento a terra molto deludente
VOTO MMORPGITALIA 5

Immagine
Testo Recensione
"Dopo un lunghissimo e travagliato sviluppo, che nel corso di quattro anni ha visto cambiare sviluppatore ed impostazione generale del titolo, è arrivato oggi sugli italici scaffali l’attesissimo Star Trek Online, il MMORPG tratto dalla celeberrima serie fantascientifica che vanta fan in tutto il mondo, soggetto di numerosi film e svariate incarnazioni televisive. Cryptic Studios, la software house che ne ha acquisito i diritti per la pubblicazione di questo gioco massivo, dopo una fase di testing tutto sommato piuttosto breve, durante il quale MMORPGITALIA vi ha fornito dettagliati resoconti, ha dunque lanciato il suo nuovo titolo.
È dunque arrivato il momento di esprimere un giudizio definitivo su quanto offre il gioco, e per farlo è stato chiamato il sottoscritto, grande appassionato della saga ideata da Gene Rodenberry e assiduo player di MMORPG, giocatore di tutti i titoli Cryptic usciti sino ad oggi...

IL CIELO COME LIMITE
Cryptic è sempre stata all’avanguardia per quanto riguarda la fase di creazione del PG, e Star Trek Online ne è la riprova: fin dalla creazione del personaggio, avremo la possibilità di personalizzare fin nei più intimi dettagli il nostro personaggio, compresa la possibilità di creare una razza totalmente nuova. Si va quindi dalle caratteristiche fisiche sino all’uniforme, prestando particolare attenzione alle abilità innate (alcune delle quali, come si può immaginare, sono legate solo a una particolare razza, come ad esempio la presa vulcaniana). Ma non finisce qui: la totale customizzazione si estende anche alla nave stellare, anche se per questa dovremo aspettare di entrare nel gioco vero e proprio: ogni particolare del nostro vascello (deflettore, gondole di curvatura, sezione a disco, etc.) potrà essere modificato a piacimento, in modo da avere sì un’astronave di una determinata classe (quella iniziale è la Miranda), ma con un aspetto assolutamente unico."

Dato che nel gioco tutti saranno i capitani della propria nave stellare, avremo a disposizione anche diversi ufficiali di plancia per le varie sezioni. Pure questi potranno essere personalizzati, seppure a un livello minore: ci verranno infatti già assegnati con un nome e una razza, ma starà a noi svilupparne le capacità e promuoverli. Gli ufficiali agiranno come “abilità aggiuntive” nel combattimento spaziale, e nelle missioni a terra fungono da PNG al nostro servizio dotati di una loro intelligenza artificiale tale da ridurre al minimo i nostri interventi. Soprattutto nel primo caso potranno davvero fare la differenza, effettuando quelle manovre che nei telefilm abbiamo sentito ordinare più volte dal capitano di turno, e che nel gioco si rivelano utilissime.

All'inizio della nostra carriera di ufficiali avremo a che fare con l'onnipresente tutorial, ed essendo il nostro personaggio fresco fresco d’Accademia, ci saremmo aspettati una bella Kobayashi Maru (anche i non-trek dovrebbero ormai sapere di cosa si tratta, ovvero della simulazione finale a cui vengono sottoposti i cadetti... avete visto l'ultimo film, vero?) e invece eccoci catapultati nel bel mezzo di una situazione di crisi, con i Borg che attaccano da tutte le parti. Risolto il problema, per i nostri meriti ci verrà assegnata una nave nuova di zecca: un caso senza precedenti... o forse uno solo, quello di un certo James T. Kirk...

ESISTONO PIU' COSE IN CIELO CHE IN TERRA...
Terminata la parte introduttiva, è la volta di avventurarsi là dove nessuno è mai giunto prima. Star Trek Online è essenzialmente diviso in due parti: lo spazio e le missioni di sbarco sui pianeti. Nella prima controlliamo la nostra nave, mentre a terra siamo ai comandi del nostro capitano in carne e ossa, accompagnato da uno o più ufficiali di plancia o altri membri dell’equipaggio. Il movimento della nave, così come il combattimento, è piuttosto curato: innanzitutto ci si muove in tre dimensioni (o quasi...): si può modificare l’assetto della nave, anche se non si può procedere a testa in giù o fare giri della morte; le armi, poi, sono ben studiate come raggio d’azione e come effetti. Gli scontri spaziali sono sicuramente appassionanti, anche se c’è qualche piccolo neo: ad esempio, quando una nave nemica esplode, bisogna attenti a non starle vicino se non vogliamo essere distrutti a nostra volta... però, inspiegabilmente, quando andiamo a sbattere contro un asteroide o una struttura, ci rimbalzeremo contro e basta... potenza dello scudo deflettore! La struttura di base è comunque ben orchestrata, ed è possibile che in un prossimo futuro i piccoli difetti attualmente presenti vengano smussati.


Il combattimento a terra, invece, è uno dei veri talloni d’Achille di questo gioco (oltre a essere poco “trek,” ma di questo parliamo dopo). Se da un lato è buona cosa avere più personaggi, lasciando che sia l’IA a gestire i PNG, dall’altro gli scontri sono estremamente ripetitivi, con gruppi di nemici che vi assalgono mentre premete a rotazione lo sparo principale della vostra arma, aspettando che si ricarichi quello secondario più potente... tutto qui. Sì, si possono anche ripristinare la salute o gli scudi personali, ma farlo o meno non cambia granché. L’unica innovazione degna di nota è rappresentata dalla possibilità di mettere in pausa lo scenario per 45 secondi, funzione utilissima, ad esempio quando squilla il telefono.

Avendo parlato del combattimento, viene spontaneo descrivere le missioni: già, perché gli scontri spaziali o a terra ne saranno il punto focale. Sebbene ogni tanto ci sia qualche piccola variazione, buona parte delle missioni consistono nell’andare in un certo settore di spazio e ripulirlo da navi aliene ostili, quindi scendere su un pianeta o una stazione spaziale e sventare l’ennesimo assalto dei cattivi. Anche le missioni che sembrano di esplorazione (tipo andare in un settore di spazio ancora non mappato e analizzarne alcuni sistemi) alla fine si rivelano della stessa tipologia. E quando si tratta di effettuare una scansione o usare un terminale, ci si avvicina, si preme il tasto F, e il gioco è fatto.


Simile a molti altri MMORPG, potete pensare: sì, senz'altro... ma in teoria questo dovrebbe essere un gioco di Star Trek, e un po’ di complessità in più sarebbe stata gradita. Aggiungiamo che, come descritto, il combattimento a terra si risolve premendo sempre gli stessi due tasti e che i nemici hanno l’abitudine di comparire in modo troppo frequente. Questo gioco, insomma, altro non è altro che un pigiatasti, almeno nella sua parte a terra.

ESSERE O NON ESSERE... TREK
Cosa contraddistingue dunque Star Trek Online dal resto del panorama dei titoli di massa? Ben poco, in verità. Per gli occhi può essere appagante, vero: vedere nebulose, fasce asteroidali, pianeti gassosi fa il suo effetto, e c'è pure di che gioire per le orecchie, dato che gli effetti sonori sono ottimi e la colonna sonora riprende quella delle serie (anche se nelle sequenze di battaglia ci sono cori che con Star Trek non c’entrano nulla...). Ma il difetto più grande è che Star Trek Online è in pratica una skin di Champions Online, altro gioco della Cryptic uscito qualche mese fa e certo non osannato dalla critica. Tutto quanto in STO ricorda CO: le mappe, l’inventario, il crafting, i “soldi” (anche se effettivamente questi sono resi in modo azzeccato, dato che in Star Trek il denaro non esiste), e il sistema di “open instance,” che in pratica “è” il gioco. Perfino la chat è in comune con CO, ed è linkata al vostro account, per cui potete chattare con i vostri compagni di gilda anche se alcuni stanno giocando a CO e altri a STO. Può darsi che a qualcuno piaccia, ma sinceramente non se ne vede l’utilità. (il fatto è che i server sono in comune, e quest'interoperabilità CO-STO ne è il diretto risultato. Come lo sono le incredibili code per l'accesso... NdMasca).


Champions Online può piacere o meno, ma Star Trek Online, proprio per l’importanza del marchio, meritava uno sviluppo tutto suo, senza appoggiarsi in modo tanto massiccio a piattaforme preesistenti... o forse Cryptic vuole lanciare tutta una serie di giochi fotocopia? Speriamo proprio di no. Quello che va riconosciuto a STO è che l'ambientazione trekkiana è ottimamente ricreata: durante tutto il corso del gioco si incontrano non solo razze e pianeti già noti, ma anche personaggi delle serie (oppure i loro discendenti); inoltre lo sviluppo della cronologia, la giustificazione del nuovo conflitto Federazione-Klingon, il modo in cui sono state gestite razze vecchie e nuove... tutto torna.

Lo “spirito,” però, è del tutto sbagliato. Il cuore della serie televisiva è sempre stato l’esplorazione, la scoperta, l’interazione. Qui abbiamo invece qualcosa del tipo: arruolati, conosci nuove forme di vita, uccidile! Beninteso, non che in Star Trek i conflitti non esistano... e nessuno pretende che in un MMORPG non ce ne siano. È però una questione di dosaggio: meno scontri ma più intensi avrebbero costituito un buon compromesso fra rispetto del brand e il gameplay tipico del genere. Visto quel che è il risultato finale, tanto valeva non pagare i soldi dei diritti e chiamare questo gioco in un altro modo. “Champions Goes To Space” sarebbe stato perfetto.


CONCLUSIONI
Come grandissimo appassionato di Star Trek e membro attivo dello STIC, questo gioco mi ha lasciato perplesso per diversi motivi, e non ho dubbi che questo valga anche per gli amanti dei MMORPG in genere. I lati positivi ci sono e sono stati descritti, ma sono fortemente oscurati da quelli negativi, soprattutto perché Cryptic non ha fatto nulla per uscire dai suoi schemi che, diciamolo, non è che si siano rivelati azzeccatissimi. La somiglianza con Champions Online è davvero palese, soprattutto nell'instancing molto pesante, che in definitiva lo rende poco MMO. E per i neofiti di Star Trek un altro deterrente potrebbe essere rappresentato dalla mancanza di documentazione in-game che spieghi per bene i vari aspetti e le funzioni dei congegni
treknologici. La mia conclusione può essere una sola: Shaka, quando caddero le mura."


P.s.
Commento mio finale: Meno male .. pericolo scampato.. l'emorraggia temuta da eve non c'è stata e non penso ci sarà.. lunga vita ad EVE -
Gualtiero

Immagine

_________________
Immagine


Top 
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Indice » News » Annunci


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron