Iscriviti    Login  TAK  Forum  TAK  Portale  TAK  Messaggi Recenti  TAK 

Indice » News » Annunci




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: SW Old Rep - Cacciatore di Taglie
 Messaggio Inviato: mercoledì 13 gennaio 2010, 18:55 
Non connesso
REDATTORE
REDATTORE
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 aprile 2009, 13:26
Messaggi: 901
Località: taranto
Recensione della classe tratta sul forum di mmorpgitalia:

"Eccoci alla quinta puntata del nostro approfondimento sulle classi di Star Wars: The Old Republic.
Boba Fett, Dengar, Zuckuss, IG-88, Bossk, 4-LOM. Questi personaggi hanno dato il via a tutto. Darth Vader voleva risultati, i suoi seguaci non erano all'altezza, perciò aveva bisogno di professionisti. Vedere questo gruppo male assortito sul ponte della nave imperiale di Vader, tra l'ostilità degli ufficiali, ci ha fatto capire che quelli erano dei veri duri. Quando Vader ha dovuto specificare a Boba Fett che voleva i prigionieri vivi e non folgorati, abbiamo capito che la sua reputazione lo precedeva. Boba Fett si è addirittura permesso di contraddire Vader, quando pianificava di sigillare Han Solo nella grafite: Solo gli serviva vivo. Vader non lo ha zittito immediatamente, come ha fatto con il povero Lando, e non lo ha strangolato come fa di solito con i propri ufficiali. Vader ha ascoltato in silenzio e lo ha rassicurato, come si fa tra uomini d’affari. Stava parlando con un professionista di cui rispettava le capacità.
Quando SW:TOR era ancora un embrione, James Ohlen (già Creative Director e Lead Designer di Baldur’s Gate 1 e 2, di Neverwinter Nights, di Star Wars: Knights of the Old Republic e Dragon Age) ed io stavamo lavorando su Dragon Age: Origins, ed entrambi fummo colpiti da quanto la storia del nostro gioco fosse epica, personale e coinvolgente. Abbiamo allora cominciato a discutere su come si potesse estendere quella esperienza ad un intero gioco. Gli sforzi economici e fisici necessari per realizzare tale concetto avrebbero potuto essere affrontati solo per un progetto dall’alto ritorno economico, e non per un gioco da completare in tot ore e poi mettere da parte. Perciò, quando iniziammo a concepire il primo MMORPG di Bioware, abbiamo avuto l’opportunità che cercavamo.
All’inizio furono prese delle decisioni: ci sarebbero state due fazioni. Questo è un gioco su Guerre stellari, non sulle avventure di Mister Neutrale. Quando scoppia una guerra di questo tipo, essa si estende a tutta la galassia e nessuno può tirarsene fuori. All’inizio, Han non era schierato, per esempio, ma questa situazione è durata solo i primi 60 minuti del film, e, anche quando non parteggiava apertamente per i buoni, di certo non amava l’Impero. La guerra colpisce tutti, anche chi non vorrebbe essere coinvolto.
Inoltre, fu deciso che nessun contenuto avrebbe mai coinvolto entrambe le fazioni (come accade per esempio in WoW, dove Alleanza e Orda, pur essendo in guerra tra di loro, si trovano qualche volta ad affrontare nemici comuni, Ndugru). Guerre Stellari verte prima di tutto su una storia che ben ditingue il bene ed il male: semplicemente non avrebbe avuto senso avere le stesse quest e le stesse avventure per Jedi e i Sith. Chiaramente, creare gli stessi contenuti per tutti i giocatori avrebbe dimezzato i costi, ci avremmo messo la metà del tempo e ci saremmo evitati molti mal di testa, ma sarebbe stato un approccio sbagliato dal punto di vista della sceneggiatura. Avere contenuti separati per le due fazioni era perciò l’unica via da intraprendere: se un giocatore si fa tutti i livelli del gioco con un Jedi e dopo ricomincia a giocare con un Sith non affronterà neanche una quest uguale all’esperienza precedente!
Questa decisione ci ha portato alla terza scelta: nessuna classe avrà il proprio corrispettivo nell’altra fazione, almeno all’inizio. Ogni classe avrà la propria storia. Se avessimo introdotto anche il cacciatore di taglie della Repubblica avremmo dovuto scrivere due storie differenti, a scapito magari dell’originalità’ e della profondità della storia di un’altra classe più iconica per la Repubblica. Un Bounty Hunter repubblicano sarebbe stato interessante? Probabilmente si, ma sarebbe stato meno caratteristico del suo equivalente schierato per l’Impero. Ed abbiamo preferito concentrare il lavoro sulle altre classi della Repubblica, almeno per ora.
In merito al rapporto con le due trilogie cinematografiche, prendiamoci un momento per commentare l’approccio della Bioware a Star Wars: abbiamo creato un mondo familiare a chi ha visto solo i film, vi abbiamo introdotto le parti migliori dell’Esxpended Universe e, successivamente, abbiamo aggiunto delle parti originali, per espanderlo ulteriormente. Quest'approccio ci ha dato delle linee guida chiare sul cosa concentrarsi e su cosa tralasciare nello sviluppo del gioco. Per esempio, io mi sono concentrato sull’idea dei Morgukai, e la maggior parte dei fan di SW non avranno neanche la più pallida idea di chi o cosa siano i Morgukai (xxxxxx, Ndugru). Quindi, anche se essi saranno presenti nel gioco, non avranno una propria classe e probabilmente neanche un ruolo predominante nella storia della galassia: saranno introdotti, ma solo previa spiegazione del loro background.
Seguendo questi principi, è chiaro che la storia del cacciatore di taglie non sarà troppo strettamente legata alla storia dei Mandalorian. Anche se questi ultimi hanno un grosso seguito nell’Expanded Universe e hanno avuto un ruolo chiave nella storia di KOTOR (io personalmente ci sono molto affezionato) essi comunque c’entrano poco con la definizione canonica di cacciatore di taglie, e del resto sono poco conosciuti dai fan che hanno visto solo i film. Fate caso alla prima apparizione dei Bounty Hunter nei lungometraggi: quanti di loro sono dei Mandalorian? La gente non saprebbe nemmeno della loro esistenza, se non avesse letto qualche libro o comunque approfondito il background dei personaggi.
Eliminando i Mandalorian dalla parte centrale della storia dei cacciatori di taglie (sebbene essi siano ovviamente presenti nel gioco, ed avranno un loro preciso ruolo) ci siamo dovuti sedere intorno al tavolo e delineare da zero l’esperienza. Quali sono le caratteristiche tipiche del cacciatore di taglie di Guerre Stellari? Primo: essi lavorano per i cattivi, ma non è detto che loro lo siano. Bisogna capire che essi fanno solo il loro lavoro. Forse qualcuno è un individuo spregevole, che si diverte a far soffrire le persone. Alcuni di loro sono dei sopravvissuti di un’antica cultura che non ha più modo di praticare le proprie antiche arti marziali, altri degli scavezzacollo in cerca di sfide in giro per la galassia, mentre altri ancora sono solo persone con una particolare predilezione all’uso delle arm, che vogliono trarre il massimo profitto possibile da ciò che madre natura gli ha fornito.


Quali che siano le loro motivazioni, essi sono specializzati nella “caccia”, nelle operazioni solitarie, nel tocco personale. Uno non ha bisogno di un cacciatore di taglie quando deve affrontare una battaglia contro un esercito regolare: essi servono quando la morte o la cattura di un singolo individuo può avere un impatto decisivo sul risultato del conflitto, facendo la differenza tra la vittoria e la sconfitta.
L’essenza del Bounty Hunter è dunque l’inseguimento e la neutralizzazione della propria preda. Smuggler, Jedi, Sith, leader ribelli, droidi fuorilegge, Assassini, intere gang di ladri e tirapiedi, lui li fa fuori tutti. Ogni preda ha il suo fascino, ed ogni bersaglio necessita di un diverso approccio. Seguirai alla lettera il tuo contratto uccidendo la figlia in fuga di un potente ufficiale della Repubblica o la catturerai viva portandola a chi ti ha commissionato il lavoro, costringendolo a sporcarsi le mani? Ti farai corrompere dalla vittima per simulare un’omicidio che non hai fatto? Passerai dall’altra parte quando sarà chiaro che la tua preda ha più onore e giustificazione di chi ti ha assoldato per il lavoro? Il tuo concetto di onore deriva dal portare sempre a termine il tuo compito o dal rispettare le tue convinzioni morali? Sei più leale al tuo gruppo, al tuo portafoglio o alla tua coscienza?


Il vero cuore del personaggio è l’indipendenza. Come cacciatore di taglie sei, e sarai sempre, padrone di te stesso. Inizierai da zero e lavorerai per farti una reputazione, in seguito potrai finire a parlare da pari con Signori dei Sith, Ammiragli dell’Impero, ufficiali dell’Intelligence e governatori di sistemi stellari, ma non diventerai mai uno di loro. Lavori per conto tuo, fai le cose a modo tuo e puoi diventare un’inarrestabile macchina di vendetta e distruzione. Lungo la strada ti creerai un gruppo di seguaci che ti supporteranno nelle tue ambizioni, ti farai degli amici e dei rivali tra gli altri cacciatori, cominciando ad attirare i nemici come mosche.

Iniziamo quindi dalle basi. Hai un blaster, qualche credito in tasca ed il numero di telefono di qualcuno che intravede in te del potenziale. Fai la tua mossa, cacciatore di taglie."

Link con breve video delle tecniche di combattimento
http://www.youtube.com/watch?v=nC2CWFZ3E24

By Gualtiero's

Immagine


Top 
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Indice » News » Annunci


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron